Raccontare e pubblicizzare la tua struttura in tempo di Covid-19: si può fare?

Sì, si può fare! Ed eccoti 5 spunti per cominciare subito

Purtroppo, non è una novità. Il Coivid-19 ha danneggiato il settore del turismo e il Governo sta lavorando per dei bonus alle strutture vacanziere (non è questo l’argomento del post, perciò ti lascio un approfondimento da leggere), ma la situazione è in continuo aggiornamento.

Ma si può fare qualcosa per far conoscere e pubblicizzare la propria struttura, anche nel 2021?

Assolutamente sì! Proprio perché la situazione è in continuo aggiornamento, è il miglior momento per comunicare.

Ed è l’argomento del prossimo paragrafo.

1. Perché continuare a comunicare?

a. La regola base della comunicazione

Uno dei principi base della comunicazione è: “Non si può non comunicare“. Che significa? Significa che anche quando stai zitto… in realtà parli e non solo! Dai messaggi ben precisi alle persone.

Perciò, il primo motivo è proprio questo: Se tanto si comunica anche se non si vuole… perché non comunicare nel modo giusto?

b. Le persone vedono, scelgono e decidono ogni giorno

Ti porto un esempio banale: In questo momento, mentre tu leggi quest’aticolo, le persone stanno sognando la loro prossima vacanza. Non sanno quando capiterà, ma la stanno sognando.

Stanno guardando le strutture vacanziere, la loro posizione, le loro attività… È come se stessero già organizzando la loro prossima meta!

Sì, è vero.

Non sanno quando capiterà, ma vogliono poter sognare.

E questa parola ci porta al cuore dell’articolo: ecco 5 consigli per la comunicazione della tua struttura in tempo di Covid-19.

Spunto n°1: Racconta la tua struttura, non venderla

Sembra un controsenso, ma lasciami spiegare meglio. Ti sarà capitato di leggere, su alcuni siti web o brochure cartacee, non delle semplici descrizioni di prodotti ma… delle storie, che ti hanno coinvolto e che volevi approfondire sempre di più.

Ecco, questo è ciò che devi fare! Raccontare, con foto (“un’immagine vale più di mile parole…”), video e testi, la tua struttura e tutto quello che ruota attorno.

Spunto n°2: Non essere narcisista, non parlare solo della tua struttura!

Le persone, ma lo sai meglio di me, non vanno in vacanza solo per la struttura ma anche per le attività e per le attrazioni (città, musei, gite, etc.) intorno alla tua struttura. Un ottimo consiglio è quello di allargare gli orizzonti e dedicare il giusto spazio a tutto ciò che potrebbe essere interessante per il turista.

Sponsorizzi un museo che si trova un chilometro da te? È un buon sistema per creare rete e attirare persone nella tua struttura, perché vorranno visitare quel museo.

Spunto n°3: Preparati al futuro

Questa situazione non durerà per sempre. Le persone amano viaggiare e, anche se dovesse accadere in modi diversi, vorranno tornare a muoversi. Perché non prepararti al loro rientro? Potresti realizzare delle proposte di vacanze personalizzate, come:

  • Vacanza relax: in cui inserire tutte le migliori terme, locali, etc. – adatta a chi vuole solo rilassarsi;
  • Vacanza culturale: musei, monumenti, pinacoteche, etc. – adatta a chi vuole vivere la cultura del luogo;
  • Vacanza escursionistica: montagne, gite in biciclette, attività sportive, etc. – adatta a chi non vuole mai stare fermo;
  • Vacanza gustosa: ristoranti, enoteche, proposte alimentari, etc. – per chi vuole gustare la cucina tradizionale del luogo.

Puoi valutare di raccontare questi “percorsi” di vacanza dove meglio preferisci, anche stampandone qualche copia da distribuire.

Spunto n°4: Racconta come renderai sicura la vacanza, ma senza esagerare

Un altro ottimo spunto è raccontare di come ti preoccuperai della salute dei tuoi ospiti, a partire dal numero di persone massimo che puoi accogliere e di come hai organizzato gli spazi.

Insomma, crea un vademecum per i tuoi ospiti, per farli rilassare in totale sicurezza. Inoltre, in questo vedemecum, ci possono essere anche dei suggerimenti per chi entra nella struttura, su come rimanere al sicuro e cosa fare in caso di emergenza.

Senza esagerare, però! Tutti siamo sulla stessa barca e siamo consapevoli di ciò che sta accadendo quindi…

Informare ma senza terrorizzare!

Spunto n°5: Sfrutta al meglio gli spazi a tua disposizione

Con spazi intendo, in questo caso, gli spazi di comunicazione. Ti faccio un esempio: sul nostro portale, Caseperferiepergruppi, ogni struttura ha il suo spazio a disposizione e il gestore può creare contenuti per farla conoscere e farsi conoscere (sì, c’è anche il profilo per il gestore). Non perdere l’occasione! Compila in modo dettagliato e preciso ogni sezione, senza lasciare nulla al caso.

Quella scheda è il tuo primo contatto con il tuo ospite!

Stesso discorso per il profilo Instagram e gli altri social: crea il tuo spazio online!

Conclusione

Anche questo periodo difficile può essere sfruttato al meglio per comunicare e farsi conoscere da turisti che, quando ne avranno la possibilità, vorranno tornare a viaggiare e passare del tempo nella tua struttura. Gli spunti di comunicazione che ti ho dato sono:

  • Racconta la tua struttura, non venderla;
  • Non essere narcisista, non parlare solo della tua struttura;
  • Preparati al futuro;
  • Racconta come renderai sicura la vacanza, ma senza esagerare;
  • Sfrutta al meglio gli spazi a tua disposizione.

Ora non ti resta che applicare quanto hai letto in questo articolo per farti conoscere e attirare i turisti nella tua struttura vacanziera. Se vuoi saperne di più, trovi una sezione ricca di consigli dedicati ai gestori delle strutture nel nostro blog.

Oppure puoi conoscere più a fondo il mondo del turismo per gruppi, sezione del turismo su cui si basa il nostro portale, Caseperferiepergruppi!

Alla prossima!


Potrebbe interessarti anche:

Turismo lento

Il turismo lento: scopri la cultura del luogo di vacanza

Un turismo all'insegna della cultura e del relax, contro la frenesia della vita quotidiana Lo Slow Tourism, che letteralmente significa ...
Leggi Tutto
Turismo Staycation

Il turismo Staycation: viaggia vicino a casa tua!

La "riscoperta" del proprio territorio Il turismo "Staycation" è un fenomeno nato qualche anno fa negli Stati Uniti e, con ...
Leggi Tutto