Fa freddo, ma i bambini non si scoraggiano e vogliono passare del tempo all’aperto, che attività proporre?

Alessia

Alessia

Ciao utenti di caseperferiepergruppi! Mi presento, io sono Alessia una mamma e casalinga di 29 anni.
Ho 4 figli, il più grande Matteo ha 9 anni, poi c'è Ginevra di 5, Rebecca di 2 e l'ultima di 7 mesi, Erika.
Ho una vita intensa e pieni di impegni per la mia famiglia, ma le energie non mi mancano e 2 volte all'anno organizzo dei viaggi low cost, con altri gruppi di famiglie.
Scriverò per questo blog rivolgendomi più che altro alle famiglie, cercando di dare consigli su cosa portare in valigia, su quali mete è meglio scegliere e in quali periodi partire, secondo ovviamente le mie esperienze.
Alessia

La primavera e l’estate sono le stagioni più amate dai bambini: possono stare all’aperto, correre, sudare senza timore di ammalarsi.
L’arrivo dell’inverno comporta maggiori preoccupazioni e attenzioni degli adulti nei confronti dei bambini, che sono i più sensibili alle temperature rigide. I genitori spesso provvedono a coprire i loro figli con cappottini, sciarpe e cappelli perché non si ammalino. Quanto a correre poi, non se ne parla nemmeno. Sudare ed esporsi ad una folata di vento freddo significa prendersi febbre e raffreddore.
Non è detto però che l’inverno per i bambini comporti la rinuncia al divertimento all’aria aperta. Si possono infatti sottoporre i bambini ad attività molto divertenti come lo sci o il pattinaggio.
Ci sono diverse mete adatte a passare qualche giorno con i vostri amici insieme ai bambini; località family-friendly dove poter trovare parchi giochi, scuole di sci compatibili con tutte le fasce dell’età infantile. E non è detto che destinazioni di questo tipo non siano divertenti anche per gli adulti.

Quale destinazione scegliere?
Il Trentino offre una grande varietà di scelta per ciò che riguarda le vacanze sulla neve. Dovete solo assicurarvi che la vostra destinazione sia provvista di scuole di sci, piste adatte ai bambini, oltre a spazi quali parchi di divertimento, nel caso in cui i bambini non si trovino troppo a loro agio sulla neve o sul ghiaccio e preferiscano dedicarsi ai giochi. Non sarebbe il massimo recarsi in una località dove è possibile solo sciare e poi non sapere come far divertire i piccoli.

Molti genitori se lo chiedono: a che età i bambini sono pronti a cimentarsi con sci e pattini da ghiaccio?
Lo sci e i bambini
I bambini possono iniziare ad approcciare gli sci intorno ai quattro anni. Non si tratta solo di un divertimento, lo sci è uno sport; inoltre ha il vantaggio di poter essere praticato all’aperto insieme ad altri bambini e agli adulti.
Ci sono però delle regole che è necessario seguire affinché i piccoli possano divertirsi in tutta sicurezza. Devono indossare il casco di protezione e sarebbe anche ottimale che venissero preparati alla loro prima discesa. Le scuole di sci insegnano ai ragazzi non solo la tecnica ma anche tutta una serie di regole comportamentali, finalizzate non solo alla propria incolumità ma anche a quella altrui: l’educazione sulla pista e il rispetto del prossimo.

Come organizzare la giornata sulla neve?

Innanzitutto è bene che i piccoli si preparino alla giornata sulle piste cominciando con una ricca prima colazione. Sono consigliati latte, pane e fette biscottate, su cui spalmare crema di nocciole o marmellata.
È una buona abitudine preparare anche uno spuntino, nel caso in cui al bambino venisse appetito a metà mattina. In generale l’attività sulla neve dovrà cominciare verso le dieci, non prima di aver effettuato un buon riscaldamento muscolare.

Abbigliamento e attrezzature: lo sciatore provetto.

Per quanto riguarda l’attrezzatura, oltre al già menzionato casco che deve essere indossato obbligatoriamente fino ai quattordici anni, è bene scegliere gli sci più adatti: gli sci dei bambini fino ai sei anni devono misurare 10cm in meno rispetto alla loro altezza. Gli attacchi devono essere adeguati al peso e gli scarponi leggermente più grandi della misura del piede e non particolarmente alti; la tuta sarà comoda e a due pezzi, i guanti impermeabili e gli occhiali a elastico, con lenti di plastica. Poiché i bambini crescono in fretta non conviene comprare ogni anno tutto l’occorrente. Solitamente le località sciistiche sono provviste di tutto il materiale tecnico; trovare quello su misura per i vostri bambini sarà facilissimo.

Andiamo a pattinare sul ghiaccio

Anche il pattinaggio sul ghiaccio è una delle attività preferite dai bambini. È anche relativamente più semplice praticarla perché non è necessario recarsi in montagna per poter trovare delle piste; molte città infatti sono dotate di palazzetto del ghiaccio dove poter svolgere questo sport divertente.

Come nel caso dello sci anche per il pattinaggio il limite minimo di età è intorno ai quattro anni.
Oltre che divertente il pattinaggio su ghiaccio fa bene. I piccoli, scivolando sul ghiaccio, sviluppano al meglio le loro funzioni psicomotorie; l’attività determina uno sviluppo armonioso della struttura muscolare, grazie alle sollecitazioni a cui sono sottoposti i glutei e i muscoli delle gambe, che servono a dare la spinta; viene sviluppato anche il senso dell’equilibrio, impegnando i muscoli dorsali e quelli delle braccia.
Il pattinaggio è lo sport perfetto per scongiurare o risolvere i difetti di postura.

Come vestire i bambini sul ghiaccio

È sicuramente uno sport amato dai bambini ma anche in questo caso bisognerà adottare tutte quelle misure necessarie alla loro incolumità. Si consiglia un abbigliamento adeguato, indumenti un po’ imbottiti ma senza esagerare. Per quanto riguarda l’attrezzatura, casco, guanti, ginocchiere e gomitiere di protezione basteranno a garantire al bambino l’incolumità in caso di capitombolo.

I pattinatori più piccoli di età potranno essere seguiti da un istruttore per prendere subito dimestichezza con la pista ghiacciata.

pattini da ghiaccio possono essere noleggiati anche sulle piste; hanno una forma a stivaletto con imbottitura interna; generalmente sono in plastica e provvisti di una lama medio-lunga.

Alessia

Posted by Alessia

Ciao utenti di caseperferiepergruppi! Mi presento, io sono Alessia una mamma e casalinga di 29 anni. Ho 4 figli, il più grande Matteo ha 9 anni, poi c'è Ginevra di 5, Rebecca di 2 e l'ultima di 7 mesi, Erika. Ho una vita intensa e pieni di impegni per la mia famiglia, ma le energie non mi mancano e 2 volte all'anno organizzo dei viaggi low cost, con altri gruppi di famiglie. Scriverò per questo blog rivolgendomi più che altro alle famiglie, cercando di dare consigli su cosa portare in valigia, su quali mete è meglio scegliere e in quali periodi partire, secondo ovviamente le mie esperienze.

Potrebbe interessarti anche:

Le migliori strutture in Trentino per godersi Cortina 2020!

Dove godersi il soggiorno in Trentino Alto Adige per poter raggiungere comodamente Cortina D'Ampezzo Ci siamo, Cortina 2020 si avvicina ...
Image Cortina d'Ampezzo

Le migliori strutture venete per godersi Cortina 2020!

/ / Consigli per i viaggiatori
Le migliori strutture di Caseperferiepergruppi vicino a Cortina D'Ampezzo per godersi le gare  Le gare dei campionati del Mondo di ...